Dott. Silvia Piva

Psicologa Infantile a Bologna e Imola

Si occupa di disturbi dello sviluppo e dell’apprendimento

 

Disturbi dell’Apprendimento

Il disturbo dell’apprendimento o DSA si riferisce ad un gruppo eterogeneo di disordini, che si manifestano con significative difficoltà nell’acquisizione ed uso di abilità di comprensione del linguaggio orale, espressione linguistica, lettura, scrittura e calcolo. Questi disordini sono legati a disfunzioni del sistema nervoso centrale , sono presenti sin dalla nascita e resistenti al cambiamento.

Non dipendono dal contesto socio culturale in cui il bambino è inserito nè dal tipo di insegnamento ricevuto. I bambini con DSA hanno un quoziente intellettivo nella norma, tutte le atre abilità escluso quella deficitaria presentano uno sviluppo normale. E’ proprio nei primi due anni di scuola elementare che il disturbo dell’apprendimento(DSA) diventa più evidente. Il bambino con DSA mostra notevoli difficoltà nell’acquisizione di competenze e nella loro automatizzazione.

La diagnosi di disturbo dell’apprendimento viene fatta solo al termine del secondo anno di scuola elementare. Ma nel frattempo è possibile comunque indagare i prerequisiti dell’apprendimento ed eseguire un potenziamento se risulteranno deficitari .

Il percorso di diagnosi e potenziamento è diversamente strutturato in base alla scuola frequentata:

Scuola Elementare

E’ proprio durante i primi due anni di scuola elementare che il bambino con disturbo dell’apprendimento mostra le prime difficoltà. E’ l’automatizzazione dell’abilità deficitaria che risulta problematica, rendendone lo svolgimento nello specifico lento e scorretto rispetto ai coetanei. Vediamo di quali abilità stiamo parlando e quale nome dare ad ogni disturbo dell’apprendimento.

Scuola Materna

Durante l’ultimo anno di scuola materna il bambino consolida alcune abilità cognitive necessarie al successivo sviluppo degli apprendimenti. Queste abilità cognitive, dette prerequisiti dell’apprendimento, devono essere acquisiti e consolidati affinché gli apprendimenti si sviluppino con regolarità durante la scuola elementare. Il mancato sviluppo di uno o più prerequisiti dell’apprendimento può essere predittivo di una futura insorgenza di una difficoltà di apprendimento o di un disturbo dell’apprendimento specifico.

I disturbi dell’apprendimento si rendono evidenti durante i primi due anni di scuola elementare dove il bambino mostra serie difficoltà nell’automatizzare le abilità coinvolte nel processo di apprendimento senza riuscire a raggiungere adeguati livelli di correttezza e rapidità al pari dei compagni. Tuttavia ci sono dei segnali importanti che possono essere precursori di un disturbo futuro che vanno presi seriamente in considerazione e valutati in maniera approfondita.

Pertanto durante l’ultimo anno di scuola materna è possibile effettuare uno screening dei prerequisiti dell’apprendimento per verificarne il corretto sviluppo e in caso di aree problematiche è possibile cominciare un potenziamento dei prerequisiti deficitarii. Lo screening consiste nella somministrazione di due test standardizzati che misurano i prerequisiti di lettura scrittura e calcolo. E’ possibile effettuare questa indagine presso il mio studio privato ed anche il potenziamento delle abilità deficitarie in preparazione alle scuole elementari.

Fai la tua domanda
Per qualsiasi tipo di domanda inviami una mail, ti risponderò al più presto.
La risposta verrà inviata al tuo indirizzo e-mail e pubblicata in forma anonima sul sito nella sezione domande.