Dott. Silvia Piva - Psicologa Infantile
    
 

Dott. Silvia Piva

Psicologa Infantile a Bologna e Ravenna

Si occupa di disturbi dello sviluppo e dell'apprendimento
Per richiedere un
appuntamento
telefonare al
Tel.3776883330
WhatsApp
Bologna Via Perugino 9
Ravenna presso Osteolab
Piazza Caduti sul lavoro 9

La veritĂ  sul padre naturale

Buongiorno Dott.ssa Piva
Ho una bambina di sette anni alla quale devo comunicare e, dato che come programma a scuola nel corso dell’anno faranno la storia della propria famiglia, in tempi brevi che la persona che lei chiama papà non è il suo padre naturale.
L’argomento non è ancora stato affrontato perché sto con il mio compagno da quando la bambina aveva un anno e mezzo e di sua spontanea volontà ha iniziato a chiamarlo papà sotto consiglio della pediatra non abbiamo affrontato l’argomento e abbiamo aspettato.
Ora la cosa va affrontata anche perché la bambina ultimamente mostra un comportamento aggressivo e intollerante nei confronti non solo nostri ma anche dei nonni, manifesta i suoi disagi anche con frequenti mal di testa e mal di pancia che in alcuni casi la portano a vomitare.
Il papĂ  naturale non sappiamo neanche che fine abbia fatto non vede la bambina praticamente da 6 anni.
Se lo ritiene necessario sono disposta anche a incontrarla di persona.

Se la bambina non sa niente del padre naturale, forse queste crisi non sono dovute affatto alla storia famigliare che lei ancora non conosce ma ad un disagio diverso. Io sono dell'idea che ai bambini vada sempre detta la verità anche quando questa può far soffrire perchè sulla realtà possono costruirsi difese reali, su di una bugia non hanno la possibilità di reagire. Nel raccontare ciò che è realmente accaduto alla bambina è importante che lei non si senta colpevole o "sbagliata" e che questo abbia causato la dipartita del papà.

Solitamente io consiglio alle mamme di valorizzare molto il fatto di aver avuto un bambino e di quanto questo dono sia importante da proteggere e tutelare. Purtroppo a volte alcune persone non sono abbastanza responsabili da poter custodire un dono come un figlio e allora decidono di lasciarlo alle cure della mamma perchè non sono in grado di agire in maniera diversa. Dopo questo discorso lei potrebbe dirle che ha deciso di trovarle un papà che fosse in grado di amarla e occuparsi di lei.
Spero do esserle stata di aiuto.
Un saluto
Dott.ssa Silvia Piva


Per qualsiasi tipo di domanda inviami una mail, ti risponderò al più presto.
La risposta verrĂ  inviata al tuo indirizzo e-mail e pubblicata in forma anonima sul sito nella sezione domande.
La tua email:
La tua cittĂ :
Scrivi qui la tua domanda
Richiedi un appuntamento
se state pensando di separavi e vi serve aiuto




Altri disturbi dell'infanzia