Disturbi dell’Apprendimento-Autismo-Disturbi d'Ansia-Disturbi da Deficit di Attenzione/Iperattività

Dott. Silvia Piva

Psicologa Infantile

Si occupa di disturbi dello sviluppo e dell'apprendimento

Disturbi dello Spettro Autistico

Che cos’è l’Autismo?L’Autismo è una patologia che ha alla base un disturbo del funzionamento mentale e relazionale.
Questa grave patologia porta ad una compromissione di svariate aree della vita dell’individuo, quali l’area del funzionamento sociale, l’area della comunicazione e degli interessi, con gravi effetti sul comportamento e sull’adattamento all’ambiente.
Insorge nei primi anni di vita del bambino e comporta un arresto dello sviluppo delle capacità cognitive, comunicative, affettive e relazionali.
Da trent’anni la ricerca scientifica si è impegnata per capire le cause di tale sindrome, sono molteplici, di origine organica, spesso di natura genetica, come nel caso della sindrome di Rett, della Sclerosi Tuberosa e della Sindrome dell’X fragile.
L’Autismo viene definito in base a comportamenti osservabili, non è possibile infatti utilizzare forme di diagnosi di tipo biomedico.
L’Autismo si manifesta principalmente nell’area della socializzazione e comunicazione.

Un bambino autistico può avere alcuni di questi comportamenti:

  • Non parla e preferisce restare da solo
  • mette in atto giochi bizzarri e ripetitivi
  • evita il contatto visivo
  • se viene chiamato non si gira, sembra sordo
  • non gradisce il contatto fisico
  • reagisce al disagio con rabbia e con crisi di pianto eccessive
  • talvolta ride o piange senza motivo
  • prova fastidio in presenza di ambienti rumorosi
  • sembra che non senta il dolore fisico
  • Ha difficoltà ad esprimere i propri bisogni
  • Prova un attaccamento esagerato verso alcuni oggetti
  • Si muove troppo o troppo poco

Quello che si può fare per migliorare la qualità della vita di questi bambini è agire sul comportamento, utilizzando tecniche psico-educative di insegnamento.
L’intervento deve essere basato sull’educazione puntando all’aumento delle abilità e al miglioramento dell’adattamento sociale.
Bisogna agire tramite obiettivi interconnessi volti al raggiungimento di capacità esistenti ma non spontaneamente emergenti.

La diagnosi di Autismo può essere fatta in molti casi già a 18 mesi di età.
E’ molto importante che la diagnosi venga fatta il più presto possibile, questo perché prima si comincia a lavorare in termini educativi con il bambino, maggiori possono essere i risultati raggiunti.
Agire sul comportamento significa educare il bambino ad apprendere in un modo a lui più consono, con lo scopo di far emergere quelle capacità che nel bambino autistico non emergono spontaneamente, ma che necessitano di un interventi psico-educativi per svilupparsi pienamente.

[Torna alla HomePage]

Disturbi d’Ansia

Si manifestano nel bambino come un senso di irrequietezza e di preoccupazione eccessiva costante per le attività scolastiche, sportive ecc… Il bambino può rivelarsi teso e preoccupato come se stesse per accadere qualcosa di spiacevole.
Il disturbo d’ansia si mostra attraverso sintomi fisici come mal di testa, mal di pancia, dolori agli arti , senso di nausea,difficoltà ad alimentarsi e ad addormentarsi.Può essere accompagnato da un eccesso di perfezionismo e da un alta aspettativa dalle proprie capacità.
Se il disturbo si manifesta in adolescenza, i segnali sono diversi, si esprimono maggiormente attraverso il comportamento, presentando eccessi di irritabilità ed aggressività.
L'ansia negli adulti I Disturbi d'Ansia e d'Attacco di Panico sono molto frequenti soprattutto negli adulti.
Possono comportare serie difficoltà nella vita di tutti i giorni.
Per tali problemi è molto efficace la Terapia Strategica.
A Bologna la Dott. Marina Giannerini adotta la Terapia Breve Strategica con grandi risultati.
Dott. Marina Giannerini


[Torna alla HomePage]

Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività (DDAI)

I bambini con DDAI manifestano un’evidente difficoltà a rimanere attenti o a lavorare su uno stesso compito per un periodo di tempo sufficientemente prolungato.
Questi bambini non riescono a seguire le istruzioni fornite, sono disorganizzati e sbadati nello svolgimento delle loro attività, non riescono a mantenere la concentrazione, sono facilmente distraibili e non portano mai a termine ciò che cominciano.

Richiedi un Appuntamento

Manda subito una mail alla dotteressa e richiedi un appuntamento.

Richiedi subito un appuntamento
Fai la tua domanda alla dottoressa

Se non trovi una risposta ai tuoi dubbi invia una mail alla dottoressa.

Fai una domanda
Richiedi un appuntamento
se state pensando di separavi e vi serve aiuto




Altri disturbi dell'infanzia








RSS FeedRicevi subito le nuove risposte della Dottoressa